AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Broker Regolamentati consigliati da TradingBinario.org

  • Piattaforma MT4
  • Trading anche per Forex/CFD
  • Segnali di Trading
  • Ebook + Video lezioni Gratis

bottone apri un conto

  • Primi 5 trade rimborsati Gratis
  • Piattaforma unica per Opzioni Binarie
  • Opzioni di Coppia
  • Scadenza da 1 minuto ad 1 anno

bottone apri un conto


Tipologie di Indici di Borsa

Un Indice di borsa è una statistica utilizzata per misurare il cambiamento di un insieme di titoli. Si tratta di un grandissimo strumento utilizzato da tutti gli stati per misurare panieri di titoli di diversa composizione. Il motivo risiede nella necessità di monitorare l’andamento del mercato così da tenere sotto controllo i titoli interessati.

Esistono diverse tipologie di indici a seconda dei titoli inseriti nel paniere, se questi fanno parte di un certo settore come quello tecnologico od informatico, a seconda dello stato che crea l’indice, oppure a seconda del raggruppamento, come quelli maggiormente capitalizzati o più importanti.

Chiunque di voi avrà già sentito almeno per una volta, ad esempio tramite la TV, termini come Dow Jones, NASDAQ, S&P Mib. Questi non sono altro che indici, i più importanti, i più conosciuti, ma di indici ne esistono molti altri, forse meno conosciuti o sentiti ma comunque di un certo rilievo, come l’Indice AEX, il Nikkei, IBEX 35, Topix 500, KOSPI , EUROSTOXX e così via.

Il valore di un indice indica l’andamento dei titoli del paniere in quel dato momento, le modifiche che subisce nel tempo indicano invece la capacità che hanno i titoli di crescere o meno. Per dare vita ad un indice vengono utilizzati diversi sistemi, ognuno di essi con vantaggi e svantaggi:

  • Indici equally weighted
  • Indici price weighted
  • Indici value weighted

Indici equally weighted

Tramite un indice equally weighted si conferisce a tutti i titoli del paniere medesimo peso. Questo significa che indipendente dal titolo che compone l’indice e della sua capacità di incidere nella crescita dello stesso, tutti i titoli gravano nella stessa misura. Ad esempio, se nell’indice è inserita la società X altamente capitalizzata (valore delle azioni 400€ cadauna), e la società Y con bassa capitalizzazione (valore delle azioni 10€ cadauna), entrambi i titoli peseranno alla stesso modo.

Non importa la capitalizzazione delle società che lo compongono, ognuna incide con i medesimi fattori di ponderazione, motivo per cui, nella pratica sono veramente pochi gli indici calcolati in questa maniera.

Indici price weighted

Un secondo sistema di calcolo degli indici è anche in questo caso poco utilizzato, si tratta degli indici price weighted che misurano il paniere dei titoli considerando il prezzo delle società che lo compongono. Per determinare il valore dell’indice basta quindi sommare i prezzi di tutti i titoli presenti all’interno del paniere. Se un titolo cresce di prezzo, automaticamente cresce anche il suo peso.

Ciò significa che indipendentemente dai titoli presenti, sono le oscillazioni dei prezzi che influenzano l’indice. Anche in questo caso, per gli svantaggi evidenziati si tratta di tipologie poco utilizzate. Tra i pochi indici calcolati ancora in questo modo si ricordano il Dow Jones (USA) e il Nikkei 225 (Giappone).

Indici value weighted

Finalmente giungiamo agli indici value weighted, metodologia utilizzata per calcolare praticamente la maggior parte degli indici mondiali, ad esempio ricordiamo l’S&P 500, il Nyse Composite, il FTSE100 (UK), il Cac40 (Francia), il Dax30 (Germania), il Topix (Giappone). L’indice si basa sulla necessità di conferire a società di maggiore capitalizzazione un maggior peso, ciò significa che più un titolo è capitalizzato, maggiore sarà il suo peso all’interno del paniere.

D’altra parte è molto limitativo pensare che all’interno del paniere tutti i titoli possano avere medesimo peso. Titoli che rappresentano colossi societari devono necessariamente incidere di più. Gli indici value weighted hanno risolto questo problema.

Ma perché gli indici hanno importanza per i trader?

Perché tra gli asset delle opzioni binarie si ricordano anche gli indici. Con i brokers di opzioni binarie si può investire sia sull’ipotesi che un determinato indice aumenti di valore, che sull’ipotesi che lo stesso diminuisca di prezzo, opzioni Alto/Basso oppure grazie alle opzioni one touch che il valore dell’indice tocchi o meno un determinato prezzo entro un certo periodo di scadenza. Infine, con le opzioni intervallo è possibile investire sulla possibilità che il valore dell’indice si mantenga o meno all’interno di un certo range di prezzo.

Altri Articoli Interessanti

Suggeriti dal nostro Staff

  • Adatto ai Principianti
  • Deposito minimo 100$
  • Trade minimo 5$
  • Ebook + Video lezioni Gratis

bottone apri un conto

  • Deposito minimo 250$
  • Opzioni Ladder
  • Opzioni di coppia
  • Broker serio, affidabile e sicuro

bottone apri un conto

  • Rimborso perdite 25%
  • 1° trade senza rischi
  • Opzioni vendibili
  • Broker solido e professionale

bottone apri un conto


You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image


La visione di questo sito web è sottoposta all'accettazione completa dei Termini di utilizzo
avviso sui rischi_mini

tradingbinario.org è un prodotto AV WEB SRL P.IVA IT06428350828 Chi siamo - Contatti - Policy Privacy - Sitemap -